SPEA INDUSTRIA 4.0

Iper Ammortamento del 250%

Rif.to Legge di Bilancio 2017 – art. 1 co. 9 -13 L. 11.12.2016, n.232 (proroga per l’anno 2019 ad opera dell’art. 1 co. 60-65 L. 145/2018) e Circolare Agenzia delle Entrate 4/E del 30.03.2017.

 

Acquistando un Tester SPEA si può beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dal Piano Nazionale Industria 4.0, permettendo di investire su prodotti per l’innovazione con un notevole vantaggio economico.

Di seguito spiegheremo:

  • quali sono le agevolazioni fiscali previste dalla Legge di Bilancio 2019;
  • quali sono le caratteristiche dei Tester SPEA che lo rendono un bene per il quale è possibile usufruire dei benefici fiscali previsti;
  • quali passi deve intraprendere un Cliente che acquista un Tester SPEA per usufruire dei benefici fiscali.

 

1. Quali sono le agevolazioni fiscali previste dalla Legge di Bilancio?

 

La Legge di Bilancio 2019 ha dato attuazione alle seguenti misure che richiamiamo sinteticamente:

 

A) Iper Ammortamento – proroga con modifiche.
  • beneficio fiscale per tutti gli acquisti di beni strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico;
  • il bene deve essere acquistato entro il 31.12.2019, ovvero entro il 31.12.2020, a condizione che entro il 31.12.2019 il relativo ordine risulti accettato da SPEA e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura parti ad almeno il 20% del costo di acquisizione;
  • La nuova versione dell’Iper ammortamento prevede diverse misure di maggiorazione del costo di acquisizione degli investimenti in ragione del relativo ammontare:
    – 170% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
    – 100% per gli investimento compresi tra il 2,5 e 10 milioni di euro;
    – 50% per gli investimenti compresi tra 10 e 20 milioni di euro.
  • il bene deve essere “interconnesso” come da definizione della Circolare n.4/E del 30.03.2017: “capacità del bene di scambiare informazioni con sistemi interni (ad.es. sistema gestionale, sistemi di pianificazione, sistemi di progettazione e sviluppo del prodotto) e/o esterni (es.: clienti, fornitori, partner nella progettazione e sviluppo collaborativo, altri siti di produzione, supply chain etc.) per mezzo di un collegamento basato su specifiche documentate, disponibili pubblicamente e internazionalmente riconosciute”;
    • il bene può essere acquistato anche tramite società di leasing.

 

B) Super Ammortamento 130% – reintroduzione ad opera del DL “Crescita”
  • nel caso in cui il bene entri in funzione pur senza essere “interconnesso”, si può godere della maggiorazione del Super Ammortamento 130%, a condizione che l’investimento sia realizzato in data successiva al 1 aprile 2019 (non sono agevolabili in tal senso quelli precedenti);
  • nel limite di 2,5 milioni di euro.

 

2. Quali sono le caratteristiche dei Tester SPEA che lo rendono un bene per il quale è possibile usufruire dei benefici fiscali previsti?

 

A seconda dei diversi tipi di utilizzo nei processi produttivi, i Tester SPEA rientrano nel’elenco dei beni per i quali è possibile usufruire dell’iper ammortamento, come riportato al punto 12, pagina 88/110 della Circolare n. 4/E del 30.03.2017, alla voce “Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità” – ovvero::

 

  • A) Stazioni di Testing, validazione, collaudo e calibratura
    Compreso in: Altri sistemi di monitoraggio in process per assicurare e tracciare la qualità del prodotto o del processo produttivo e che consentono di qualificare i processi di produzione in maniera documentabile e connessa al sistema informativo di fabbrica.
  • B) Macchine per il collaudo dei prodotti realizzati
    Compreso in: Sistemi per l’ispezione, ad esempio macchine per il collaudo dei prodotti realizzati in grado di verificare le caratteristiche dei materiali in ingresso o in uscita al processo e che vanno a costituire il prodotto risultante a livello macro o micro e di generare opportuni report di collaudo da inserire nel sistema informativo aziendale.

 

Funzione di interconnessione a sistemi di gestione della produzione.
  • I Tester SPEA sono interconnettibili con sistemi di gestione della produzione tramite Interfaccia Ethernet con protocollo TCP/IP.
  • Identificazione macchina tramite indirizzo IP.

 

Informazioni scambiate con sistemi di gestione e altre macchine.
  • Risultati del collaudo e della calibratura
  • Errori individuali sull’oggetto collaudato
  • Stato macchina
  • Anomalie macchina
  • Comandi da remoto
  • Telediagnosi

 

3. Quali passi deve intraprendere un Cliente che acquista un Tester SPEA per usufruire del beneficio fiscale dell’Iper Ammortamento?

 

Una volta acquistato il Tester SPEA, il Cliente è tenuto a produrre una dichiarazione secondo la descrizione riportata alla sezione 6.3 della Circolare, entro il periodo di imposta in cui il bene entra in funzione ovvero, se successivo, entro il periodo di imposta in cui il bene è interconnesso, secondo le seguenti modalità (rif. Sezione 6.3 della Circolare, “Interconnessione”):

 

Per i Tester SPEA con un costo unitario di acquisizione superiore ai €500.000,00:
  • Perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritto nei rispettivi albi professionali ovvero un attestato di conformità rilasciato da un ente di certificazione accreditato, attestanti che il Tester SPEA è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.
  • La Circolare suggerisce che la perizia/attestazione di conformità sia corredata da un’analisi tecnica, contenente i punti elencati a pagina 59/110 della Circolare.

 

Per i Tester SPEA con un costo unitario di acquisizione inferiore ai €500.000,00:
  • Dichiarazione resa dal legale rappresentante attestante che il Tester SPEA è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o della rete di fornitura.
Design & Code by dsweb.lab
Information Request